La Casa Maggiore e le sue attività

Centro diurno per inabili: presentazione

La Casa Maggiore nasce con la posa della prima pietra nel 2004 nel terreno dell’ex stabilimento dell’Azienda Mineraria Siciliana (AMS) in via Olivarella s.n. del Comune di Nizza di Sicilia.

Il fabbricato, realizzato grazie al contributo economico del Dott. Giuseppe Maggiore e dei suoi parenti, elargito a favore dell’Associazione di Volontariato Vivere Insieme (oggi Vivere Insieme OdV), sorge in un’area di 2500 mq., concessa dal Comune di Nizza di Sicilia alla stessa Associazione allo scopo di costruirvi una residenza per disabili e anziani ed anche per la fornitura di servizi di tipo socio- assistenziale, socio-sanitario e sanitario. La costruzione è su due piani di 500 mq ciascuno. Fin dal 2012, anno in cui la Casa Maggiore è stata dichiarata abitabile ed agibile, essa è stata adibita al trattamento di persone diversabili e in condizioni di svantaggio sociale, prediligendo attività finalizzate soprattutto all’apprendimento delle autonomie, allo svolgimento di sport e allo sviluppo della creatività artistica e musicale, e favorendo l’apprendimento di pratiche lavorative spendibili anche in ambiente extra-familiare. La Casa Maggiore si è specializza negli anni come centro occupazionale e formativo per diversabili e persone in condizioni di svantaggio sociale, e fornisce principalmente ad essi competenze e abilità in cucina-ristorante, in biblioteca, in giardinaggio e orticoltura (praticata nel terreno coltivato ad alberi da frutto e a piante orticole, posto attorno alla stessa Casa Maggiore), senza per questo trascurare le attività ludico-ricreative, musicali, artistiche.

L’edificio è distante dalla piazza principale del paese circa 300 metri, dalla piscina comunale e dal mare Ionio circa 400 metri, dal parco sub-urbano “La Rocca di Buticari” 1 chilometro. E’ facilmente raggiungibile in quanto è ben collegata con l’autostrada Messina-Catania, dal cui casello di Roccalumera dista circa 3,5 Km. Può essere facilmente raggiunta anche utilizzando i mezzi pubblici e privati (ferrovie, pulman e autovetture). E’ situata a metà strada tra Messina e Taormina.

Casa Maggiore
Casa Maggiore (lato Nord-Est)
Mappa satellitare della Cittadella della Speranza

La Casa Maggiore è adibita nel suo piano terra a Centro diurno per inabili e può accogliere in atto n. 20 utenti.

Le attività svolte e il grado di apprendimento degli utenti sono monitorati attraverso l’uso del test di valutazione PAO (Persona-Ambiente-Occupazione), realizzato dal dottor Ulderigo Diana, medico, dalla dottoressa Daniela Monia Palato, psicologa, e dal dottor Roberto Scala, informatico.

I valori etici di riferimento

La Casa Maggiore fa propri i principi di uguaglianza e imparzialità, garantendo parità di trattamento nella fornitura dei servizi, senza discriminazione o distinzione di sesso, razza, lingua, religione e opinioni politiche. Persegue la solidarietà sociale, la trasparenza nella gestione sia tecnica che economica del servizio, attraverso la comunicazione agli utenti delle decisioni dell’Assemblea Generale in merito al servizio offerto, affinché essi possano utilizzare pienamente il loro diritto di scelta e di partecipazione alla programmazione dei servizi attraverso l’espressione del loro giudizio di soddisfazione e degli eventuali suggerimenti. Assicura la piena collaborazione con gli utenti del suo personale (coinvolto anch’esso nella programmazione e nella gestione), volta al raggiungimento dei migliori risultati nei limiti del budget dell’Ente. Assicura inoltre la massima riservatezza, la continuità e la qualità del servizio.

Trattamenti eseguiti nella Casa Maggiore e i servizi offerti all’utenza

Nella Casa Maggiore vengono effettuati trattamenti educativi/abilitativi e formativi destinati ad adulti inabili.

Servizio mensa: si svolge in un’ampia cucina, della quale fanno parte integrante la dispensa, due ripostigli, due servizi igienici per il personale, spogliatoi, un locale per la produzione di pasta fresca, una sala ristorante. Il suo personale è composto da una cuoca dipendente, un’aiuto cuoca volontaria, un volontario addetto alla formazione dei diversabili adibiti al servizio mensa, cinque diversabili in formazione come aiuto cuoco e addetti al servizio ristorante (apparecchiare, sparecchiare, servire ai tavoli). La Casa Maggiore ha adottato una Tabella dietetica, preparata da una dietista e vistata dal servizio SIAN dell’ASP 5 di Messina.

Servizio di lavanderia e stireria interno con lavaggio e stiratura della biancheria (espletato nella costruzione adiacente la Casa Maggiore, anch’essa di proprietà dell’Organizzazione di volontariato Vivere Insieme. Di questo servizio è incaricata un’addetta dipendente, coadiuvata da due volontari e da tre diversabili in formazione.

Attività ricreative, culturali, artistiche, e formative per addetti alla biblioteca: vengono svolte sotto la guida di un’animatrice socio culturale e di una psicologa con competenze in biblioteconomia, che svolge anche l’attività formativa in biblioteca. Questa si occupa, inoltre, della formazione in informatica, la cui conoscenza è necessaria per il lavoro in biblioteca, che è quasi totalmente computerizzato e che prevede il collegamento online con il Polo bibliotecario di Messina e con l’Indice nazionale.

Qui completano la loro formazione n. 5 diversabili ed è attuato anche un addestramento per diversabili esterni (in atto autistici ad alto funzionamento e Asperger).

In biblioteca viene praticata la “Lettura di gruppo”, per favorire la comprensione del testo e la discussione sullo stesso.

Gli ospiti possono anche frequentare il teatro comunale, che si trova a pochi metri di distanza dalla Casa Maggiore e partecipare a Gite al Parco sub-urbano “La Rocca di Buticari” in primavera e in autunno.

In tutte queste attività è impegnato anche personale volontario in numero doppio (quattro) rispetto al personale dipendente o a rapporto libero professionale.

Attività ginnico-sportive: viene svolta sotto la supervisione di un medico volontario e di personale a rapporto libero professionale con competenze sportive. Tra le attività in atto preferite vengono svolti tennis tavolo, biliardino, cicloergometro, ginnastica a corpo libero, palla. A 400 metri di distanza dalla Casa Maggiore si trova la Piscina comunale, che viene frequentata da alcuni degli utenti del centro diurno. In estate è possibile frequentare la spiaggia. A pochi metri dal prospetto est della Casa Maggiore esiste il campetto polivalente da completare.

Attività musicali: la struttura è dotata di due tastiere, e di frequente ha come ospiti gruppi musicali e esperti di ballo, che permettono agli utenti del Centro diurno di ballare.

Attività agricole: manutenzione del prato, anche con l’uso di un tosaerba, coltivazione dell’orto antistante la cucina, con la produzione di piante aromatiche varie, melanzane, finocchi, zucche, verdure varie, cura della vite e di piante da frutto diverse (limoni, aranci, mandarini, nespoli, peri, ulivi, peschi). In questa attività viene impiegato personale volontario coadiuvato da alcuni diversabili e da esperti esterni a chiamata.

Servizio di barbiere, parrucchiere, pedi – manicure: Espletato dal personale ausiliario e volontario e da parrucchiere a chiamata nella costruzione adiacente la Casa Maggiore (vedi mappa satellitare).

Orari di servizio e attività:

Ore 8,00 Accoglienza degli utenti del Centro diurno

Ore 9,00/12 Svolgimento delle attività in base al Piano di assistenza individuale.

Ore 12,30 Pranzo

Ore 14,30 rientro a casa

Sono ammessi al Centro diurno persone inabili per la cui frequenza e per i servizi offerti viene richiesto un contributo che copra i costi effettivi, così come previsto per le organizzazione di volontariato.

Contatti

Tel. 0942.717966

Cell. 340.1623236

E-mail: assvivereinsieme@virgilio.it

Pec : diana.ulderigo@pec.it

Per erogazioni liberali: IBAN IT76C0503482340000000101501

Per il 5 x mille : codice fiscale 97054240839